WEB

Facebook e sicurezza

A seguito dello scandalo di Cambridge ... leggi a seguire ->

facebook-sicurezza-siti-web-treviso

A seguito dello scandalo di Cambridge Analytica e le relative conseguenze,il gigante dei social media sta facendo molti cambiamenti di piattaforma e alle relative API incriminate. Per chi no  fosse al corrente, la società di gestione dei dati elettorali Cambridge Analytica si appoggiava ad un’app che utilizzava versioni precedenti dell’API di Facebook, potendo  raccogliere dati su almeno 87 milioni di utenti a loro insaputa e senza il loro consenso. Nonostante siano ancora in corso indagini per sapere se questi dati sono stati utilizzati per influenzare le decisioni delle persone in sede elettorale  – tra cui le elezioni presidenziali americane e il referendum del Regno Unito nel Regno Unito, risulta evidente che questi abusi  non siano più accettabili.
Da allora, Facebook ha adottato diverse misure per impedire che i dati degli utenti vengano utilizzati per tali finalità, tra cui l’avvio di una verifica in app esistenti, la modifica delle norme sui dati delle app, la limitazione delle informazioni disponibili agli sviluppatori e l’introduzione di uno strumento per gli utenti per rimuovere le app in blocco.
Oggi sono state annunciate sei modifiche alla piattaforma, alcune chiaramente volte a prevenire gli abusi. E’ inoltre in fase di implementazione un processo di revisione delle app che interessa l’API di marketing ( che consente alle aziende di automatizzare la propria pubblicità sulla piattaforma di Facebook ). Questo è probabilmente il più importante dei cambiamenti annunciati da Facebook ed è una chiara risposta a quanto accaduto con Cambridge Analytica .

Kenji Agency : creazione siti web treviso

Share this Post:

Articoli correlati